Meccanica dei solidi

Nel Know How di DANTEC DYNAMICS, oltre alle tecniche per l'analisi di campi di moto Fluidodinamici, ci sono anche tecniche ottiche NDT (Non Destructive Testing) come la DIC (Digital Image Correlation), ESPI (Electronic Speckle Pattern Interferometry) e la Shearografia.

Le prime due permettono di individuare spostamenti e quindi deformazioni di solidi soggetti a carico sia meccanico che termico, oppure pneumatico o vibrazionale.

Ad alta frequenza lo studio delle deformazioni  su una superficie solida è sostanzialmente una vibrometria che, contrariamente alle consuetudini o a quanto la tecnologia ha permesso fin'ora, non è su un punto ma sull'intera immagine (full Frame).

 

La Shearografia, invece, con una tecnica ottica direttamente derivata dall'olografia, permette la rilevazione di difetti inclusi (scollamenti, deformazioni, danni da impatto etc) in materiali compositi. La tecnica è sorprendentemente precisa al punto di non fornire falsi positivi.